fbpx

Digital: una strategia obbligata, anche per le farmacie

124
Share

In questo articolo ti spiegherò perchè avere una strategia imprenditoriale che comprenda il digital marketing sia fondamentale nel mondo di oggi. Se sei una farmacia ancor di più.

Ti illustrerò i motivi che permettono alle farmacie “digital friendly” di ottenere risultati di livello che permettono di rimanere un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Andremo a vedere anche le varie tipologie di approccio a ad una strategia per capire quale sia la più adatta a te. Se invece stai già implementando questa strategia per la tua farmacia potrai trovare spunti e considerazioni in maniera da non essere totalmente dipendente dalla tua agenzia grafica o del tuo consulente.

Partiamo dal principio: per diventare digital bisogna che tu cambi la tua forma mentis. Se sei già digital oriented allora puoi saltare la prima parte dell’articolo e andare direttamente qui.

Perché è importante essere Digital

Siamo nel 2020 e il mondo si sta digitalizzando. Questa non è una mia opinione. In questo caso sto solo riportando i fatti.

Secondo lo studio di MGMT 2019, nel mondo 8 imprese su 10 stanno affrontando almeno una delle sfide della trasformazione digitale e del marketing digitale, nonostante il processo di digital transformation sia molto complesso.

Insomma, che ti piaccia o no questo sarà sempre più presente nel futuro. C’è anche chi la prende ancora come una moda, tuttavia non è così. Non parliamo di mode, ma di un cambio radicale nel modo di vivere delle persone. 

Puoi anche decidere di non essere digital, ma non puoi fermare il cambiamento che prima o poi ti investirà.

Ti faccio un esempio. Uno dei grandi pregi di internet è che ha portato una nuova forma di conoscenza in tutti noi. Mi spiego meglio: una volta chiunque avesse avuto un dubbio, una domanda, o che fosse semplicemente stato alla ricerca di una qualche informazione avrebbe dovuto mettersi in contatto con qualcuno, estremamente specializzato che gli avrebbe potuto dare una risposta. 

Nella maggior parte dei casi, la risposta sarebbe stata a pagamento.

Ad oggi invece ognuno di noi può accendere il proprio device e ottenere qualsiasi tipo di informazione, dove vuole, spesso anche nel formato che preferisce.

Se sei un farmacista che non crede, o semplicemente non vuole abbracciare la rivoluzione digitale non potrai comunque fare a meno di esserne investito.

Tradotto, non sarai più visto necessariamente come l’unica e la sola figura di riferimento per il cliente. 

Questi potrà facilmente contattare il proprio medico curante, il proprio amico specializzando o semplicemente consultare il dott. Google per un riscontro veloce.

Attenzione: con questo non voglio farne una questione di giusto o sbagliato, di corretto o non corretto. In questo momento voglio solo farti presente che il cittadino comune non per forza mette al primo posto la competenza se di mezzo ci sono, in ordine sparso: tempo per venire in farmacia, tempo per fare la coda, parlare a qualcuno dei propri problemi, sottovalutare il problema, prezzo di un prodotto che magari la mia vicina di casa ne ha comunque uno simile.

Sto esagerando? Neanche troppo.

In sostanza non fare l’errore di credere che il cliente la pensi esattamente come te. Molto spesso chi non ha fatto determinati studi non ha neanche le competenze per capire la differenza tra una consulenza fatta bene o una superficiale (tralasciando il lato empatico che qui è marginale), e da parte sua va bene così.

La conseguenza di questo tuttavia è che lo stesso cliente, a parte per le questioni per le quali comunque verrebbe in farmacia, si abitua a “risolvere da solo il problema”, magari non immediatamente, magari non in maniera davvero efficace. Di fatto questi potenziali clienti non vengono in farmacia.

Il risultato quindi è una perdita dell’autorevolezza della farmacia e del farmacista, primi presidi sanitari sul territorio.

Perchè quindi rischiare di lasciare questa occasione al vento? L’occasione per diventare il punto di riferimento del cittadino, anche mentre se ne sta comodo sul divano di casa, o sulla sedia del suo ufficio.

Media italiana permanenza in farmacia: 4,30 min

Media italiana navigazione online: 6h/giorno

Una presenza digital serve per raggiungere le persone là dove con la normale farmacia non sarebbe possibile.

Non per venderle qualcosa nell’immediato, ma per avvicinarsi di più, essere presenti nella loro quotidianità, creare un rapporto con loro.

è statisticamente provato che il cliente è più propenso ad acquistare un brand che conosce bene e che sente vicino piuttosto che un brand totalmente sconosciuto. (cos’è un brand lo spiego bene qui)

Strategia Digital per creare un rapporto con le persone

Pensa ad aziende come Netflix, Mercedes, Barilla, Zambon

Sono tutte aziende che hanno investito prima degli altri nel digital marketing e di conseguenza sono tutte molto attive nei social, chi su instagram, chi su twitter o facebook. Quello che fanno è essere presenti nella maniera più friendly possibile nei social. 

Come puoi immaginare Mercedes non è interessata a proporti una classe E tramite Facebook, così come Zambon non tenta di venderti una farmaco per la cistite attraverso un singolo post.

Ognuna di queste aziende è presente online per parlare con te. Farti vedere quanto sono forti, quanto è attraente come azienda, non come prodotto. Si chiama anche brand reputation.

Se hai letto attentamente sono sicuro che lo hai già capito. Hai capito qual’è il motivo per cui queste aziende comunicano con te.

In questo modo creano una relazione, e lavorano affinché sia il più forte possibile.

Se vengo investito costantemente dalla comunicazione di un’azienda rispetto a certi temi sarò più propenso a metterla in cima ai miei pensieri ogni volta che devo risolvere un problema che la riguarda.

Digital Marketing: non solo social

Non dobbiamo pensare che digital strategy voglia dire unicamente aprire un account su un social network e pubblicare contenuti più o meno organizzati.

Essere digital significa aumentare di molto le possibilità di essere trovati e di interagire con le persone.

Mi capita ancora di andare in farmacie che non sono presenti in google (ma nel sito di pagine bianche si!), oppure che ci sono ma senza alcuna informazione: orari, fotografie, numero di telefono.

Capisci che è difficile essere trovati se non sei sulla cartina stradale!

Ok ho esagerato, nessuno usa più la cartina stradale, ma tutti usano google (maps, o waze che è sempre di google).

Se ho bisogno di andare nella farmacia più vicina alle 14:15 di pomeriggio e non so se quella farmacia fa orario continuato oppure apre alle 15:00, secondo te dove andrò? 

Nella prima dove non so che orari fa e potrei anche fare strada per niente, oppure nella seconda, magari anche leggermente più lontana ma sicuramente aperta/che apre per certo alle 15.00?

Nessuno di noi ha tempo da perdere, nessuno di noi ha voglia di sprecare energia per niente. 

Essere facilmente trovabili fa una gran differenza. Essere trovabili e poter interagire facilmente, ancora di più.

Bisogna dedicare risorse

Giusto. Non è di certo una passeggiata poter dedicare tempo e risorse ad un ramo del business completamente nuovo.

Imparare un nuovo linguaggio e dinamiche totalmente innovative può essere impegnativo. Non può però essere questo che ti deve fermare nella creazione di una tua identità online.

Questo perché i benefici sono estremamente maggiori delle difficoltà che incontrerai inizialmente.

Ogni volta che vado da un cliente in una farmacia cerco sempre di individuare la risorsa più sensibile al tema che possa dare un contributo reale. Una risorsa cui possa interessare l’ambito digital marketing e che possa dare il suo contributo.

Qualora non avessi nessuno su cui poter contare per questo genere di cose ti consiglio di rivolgerti ad un consulente esterno che ti possa gestire il lavoro da remoto.

Ad ogni modo anche tu faresti bene a tentare di capirci qualcosa in più.

Prima o poi i clienti della tua farmacia non saranno più persone nate negli anni 30-40, ma saranno i boomers (nati tra glia nni 50 e 70) e statisticamente loro sono una delle categorie che utilizza di più la rete per ottenere informazioni.

Inoltre c’è un’altra cosa: il digital crescerà esponenzialmente in futuro proprio grazie ad una facilità di utilizzo sempre maggiore, devices sempre più connessi e integrati nella nostra vita.

Il Digital per aumentare gli ingressi

Una volta che hai capito l’importanza di cavalcare i nuovi mezzi a disposizione per migliorare il proprio business sei pronto per capire come sfruttarli per ottenere un vantaggio competitivo.

Come dicevamo sopra, il digital serve per farsi trovare. Tuttavia devi far si che le persone che ti abbiano trovato online siano anche invogliate a venire da te.

Il brand non deve essere solo facile da trovare, ma anche attraente.

Andiamo con ordine. Essere altamente trovabili significa essere più capillari possibili. Questo non rappresenta un grosso problema perché si fa una volta sola e poi lo si lascia lì, a meno che non ci siano cambiamenti.

Elenco dei “luoghi” online dove essere presenti:

  • Social (almeno 2-3, qui ti spiego le differenze di approccio)
  • Google maps
  • Waze (hai mai notato che su Waze ci sono le icone delle attività commerciali? Pensa mettere il logo della tua farmacia)
  • Google my business
  • Sito internet (che può essere un blog)
  • Pubblicità a pagamento (questo è trasversale ai vari social/siti)

Nel momento in cui siamo presenti in più posti possibili aumentiamo la probabiltà che il cliente ci veda e si interessi a noi.

Attenzione che nella lista qui sopra solo due voci sono a pagamento (comunque basso) e sono il sito e le pubblicità. Tutto il resto è gratuito.

Come faccio a rendere appetibile la mia farmacia?

Se vuoi essere appetibile devi dare valore alle persone. 

Mi spiego meglio: vedo un sacco di farmacie la cui unica strategia online è quella di pubblicizzare le promozioni sul prezzo di determinati prodotti. Questa può essere una tattica valida per il breve periodo. Viceversa nel lungo tempo non farà altro che fare pubblicità al prodotto in se per se, e non al brand farmacia.

Ragiona: preferisci che il cliente si leghi al prodotto o alla farmacia? Se si lega al prodotto prima o poi finirà per trovarlo anche da qualche altra parte, magari più comodo o addirittura ad un prezzo inferiore.

Per far si che il cliente si affezioni devi dargli valore. Renderti utile a lui.

Solo così acquisterai una certa credibilità e autorevolezza che lo porterà poi a venire da te per comprare.

In poche parole per creare una strategia efficace nel digital marketing – così come nell’offline marketing – devi trovare qualcosa che ti caratterizzi e che permetta al cliente di vederti come il punto di riferimento in quel determinato settore. Se ti stai chiedendo cosa comunicare in particolare ti consiglio di leggere questo articolo

Hai deciso di specializzarti nell’omeopatia?

Parla di omeopatia nei tuoi post. Fornisci valore all’utente raccontandogli in cosa consiste l’omeopatia, in quali situazioni va usata e in quali evitata. Parlagli di che granuli usare per una determinata patologia. In questo modo starai comunicando in maniera inequivocabile per quale motivo una persona dovrebbe venire da te. 

Certo che viene da te per i farmaci, ma deve esserci qualcosa di più, che ti differenzi dagli altri.

Sono sicuro che starai pensando: ma se io gli do troppe informazioni poi non gli serve più la mia consulenza. Non è così semplice: da una parte andrai ad istruirlo, ma solamente per fargli comprendere l’importanza di quel determinato settore. Al tempo stesso però acquisterai autorevolezza.

Digital, una strategia a lungo termine

L’errore che fanno in molti è considerare il marketing alla vecchia maniera: una serie di annunci molto forti che hanno come unico fine quello di far comprare in fretta il consumatore.

Tempi finiti quelli.

Il consumatore odierno è esposto ad una mole incredibilmente maggiore di stimoli e informazioni per cui di messaggi che lo invitano a comprare ne è sommerso. Il risultato è che tutti noi siamo diventati un po’ più immuni a questo tipo di comunicazione.

Non crediamo più veramente in ciò che ci dice una pubblicità. ormai sappiamo che vogliono solo venderci qualcosa.

La strategia del marketing moderno

Oggi si crea la relazione con il pubblico, come dicevo sopra ci si fa conoscere e si costruisce una credibilità e autorevolezza che porteranno il cliente stesso a voler venire da te a comprare.

Questo è inevitabilmente un processo che richiede tempo. Fidarsi non è una questione veloce, ma al tempo stesso di può portare molti più risultati.

Per questo devi sapere che la strategia con la quale si approccia il cliente dev’essere quanto più capillare possibile. Ecco perché il digital è il giusto mezzo per ottenere questo risultato.

Al tempo stesso sai che una strategia digital è necessariamente valida nel long term. 

Non andare nei social con la convinzione di ottenere risultati nel prossimo mese. 

Può succedere, ma non è scontato.

Sai che se inizi una strategia digital oggi i risultati li vedrai tra 3-5 anni. 

Ma d’altronde le cose facili non danno mai gli stessi frutti di un percorso più ampio.

Che ne dici?

Francesco

Related Posts
124 Comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *